Giuseppe Balsamo “Cagliostro”
Magia ed esoterismo rinchiusi nel forte di San Leo

Alessandro di Cagliostro, al secolo Giuseppe Balsamo (2 giugno, 1743 - 26 agosto, 1795) fu un avventuriero, massone ed alchimista che viaggiò per le corti europee del XVIII secolo.

Nato da una povera famiglia di Palermo, si attribuì il titolo di Conte di Cagliostro (completamente fittizio) e trascorse la vita viaggiando per l'Europa usando diverse identità, sostenendo a volte di essere un nobiluomo, a volte un medico, altre volte un giocoliere.
Con l'aiuto della moglie fu in grado di ingannare molte persone, traendone forti guadagni, specialmente con la vendita di un elisir che secondo Cagliostro era in grado di donare la giovinezza eterna. Egli stesso affermava di essere molto vecchio, dichiarando spesso di avere duecento anni. Cagliostro sosteneva inoltre di essere membro del Sovrano militare ordine dei Cavalieri di Malta, di essere un massone egiziano e di aver camminato per la Galilea con Gesù, di aver studiato l'alchimia, ritenendo di aver scoperto la leggendaria pietra filosofale, la quale permetteva di fabbricare l'oro a partire dagli altri metalli, la Cabala e la magia. Molti nobili dell'epoca sembravano credere a queste affermazioni.

Certamente egli divenne membro della Massoneria a Londra, ed usò i suoi contatti (ed il suo fascino personale) per entrare in vari circoli aristocratici europei, dove riuscì a vendere molti dei suoi elisir ed amuleti.

Coinvolto in Francia nello scandalo della collana, che minò definitivamente e irreparabilmente la figura della famiglia Reale che da li a poco portò alla Rivoluzione Francese, Cagliostro fu imprigionato per frode nella Bastiglia per lungo tempo, in attesa dello svolgersi del processo al termine del quale fu prosciolto interamente dalle accuse, ma costretto all'esilio.

Dopo la sua liberazione, si sposta a Roma. Dopo aver attirato su di sé l'attenzione dell'inquisizione, venne rinchiuso in prigione, in una cella a pozzo nel forte (di proprietà della Chiesa) di San Leo, nelle Marche, dove morì, secondo una leggenda, ucciso da un frate durante un suo tentativo di fuga.

Personaggio controverso del 1700, Cagliostro ha fatto e fa discutere tuttora. Il giudizio sulla sua persona resterà sospeso tra chi lo considera un ciarlatano e chi lo considera un iniziato accessibile solamente da pochi.